COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE PER INFORTUNIO

In riferimento all’art. 300 del D.lgs. 81/08, i delitti di omicidio colposo o lesioni gravi sono estesi ai reati previsti dal D.lgs. 231/01, estendendo quindi le responsabilità amministrative alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Nell’analisi dunque dell’ammissibilità di costituzione di parte civile in un contesto di responsabilità amministrativa della persona giuridica, unitamente a quanto sopra, in relazione ad un procedimento per omicidio colposo imputato al Datore di Lavoro per infortunio mortale del dipendente, e secondo quanto già disaminato nella giurisprudenza in merito, si evince l’inammissibilità di tale costituzione di parte civile nel processo con conseguente nullità del risarcimento dei danni previsto.

StampaEmail